Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Arte’

Una mostra di parole d’acciaio inossidabile, dalle mura della galleria allo spazio urbano della città, che si immergono nello spazio mutandolo. A cura di Maria Livia Brunelli e Antonio Nardone.

Alessandro Filippini, "L'inizio e la fine del silenzio. Omaggio ad Antonioni".
Alessandro Filippini. Lettere sospese in acciaio inox.

Dal 9 marzo al 29 giugno 2013.

MLB home gallery, Corso Ercole I d’Este, 3, Ferrara

Alessandro Filippini, artista romano che da anni vive a Bruxelles, in concomitanza con l’esposizione dedicata ad Antonioni a Palazzo Diamanti, ha ideato un percorso di parole scolpite nell’acciaio e sculture di varie dimensioni tratte dai film del grande cineasta ferrarese. Un viaggio di frasi espressive tra le mura della MLB home gallery e lo spazio urbano ferrarese che offre, alla mostra e ai suoi osservatori, una dimensione onirica in cui perdersi. L’esposizione di Alessandro Filippini sarà arricchita da due installazioni urbane poste in due tra i luoghi più suggestivi della città di Ferrara come la Rotonda Foschini del Teatro Comunale di Ferrara e il centro della fontana di Piazza della Repubblica.

Per informazioni:

346 7953757

Orari

Mostra aperta il sabato e la domenica dalle ore 15,00 alle ore 19,00 e gli altri giorni su appuntamento.

Tariffe

Ingresso libero.

Url dell’evento

Read Full Post »

Le Biblioteche e gli Archivi comunali offrono un contributo al “Ferrara Buskers Festival” 2011 con una serie di attività finalizzate alla conoscenza della Cultura dell’Olanda, Paese ospite del Festival.
La Biblioteca Ariostea – in omaggio al Paese diErasmo da Rotterdam e di prestigiose Università, ove fiorirono l’Arte Tipografica e un grande emporio commerciale del libro moderno – ha allestito in Sala Ariosto una speciale Mostra di libri e di documenti dal titolo “L’Olanda in Ariostea – Tipografi, scienziati, filosofi e letterati nelle antiche raccolte della biblioteca comunale di Ferrara” che sarà inaugurata in occasione della visita a Palazzo Paradiso dell’Ambasciatore d’Olanda Alphonsus Stoielinga, prevista per mercoledì 24 agosto alle ore 10,30. La mostra sarà visitabile fino al 30 settembre.
In contemporanea, sempre in Sala Ariosto saranno esposti i sedici bozzetti della Scuola di grafica di Eindhoven che hanno concorso alla realizzazione del manifesto ufficiale del festival di quest’anno.
In tutte le Biblioteche comunali, al contempo, saranno allestiti speciali scaffali di libri, film e bibliografìe, dedicati al Paese dei tulipani e dei mulini a vento, alle sue tradizioni civili e religiose, alla Storia e all’Economia, ai suoi porti e alla grande marineria, infine all’importante ruolo nello Sport. Ferrara, inoltre, condivide con l’Olanda alcune problematiche: l’una e l’altra, infatti, sono sempre a confronto dialettico con l’acqua e con il complesso equilibrio idraulico del territorio; insieme nutrono la grande passione per la bicicletta, tipico mezzo di locomozione della città di pianura e dei Paesi Bassi.
Le Biblioteche Bassani al Barco e Rodari nella Circoscrizione di via Bologna, quelle di Porotto e di San Giorgio promuoveranno la conoscenza dell’Olanda e della Musica popolare contemporanea. L’Archivio Storico e il Centro di Documentazione Storica concorreranno all’azione di conoscenza di un Paese dalla grande Cultura, di antica Civiltà quanto modernissimo.
Sito di Ferrara Buskers
http://www.ferrarabuskers.com/it/

» da Venerdì 1 Luglio a Venerdì 26 Agosto
L’albero delle storie – Parole e rime in libertà
Albero delle StorieTutti i venerdì dalle 10 alle 10,45 nel giardino della Biblioteca Ariostea, via Scienze 17, ascolteremo storie divertenti, imprevedibili e avventurose.
Consigliamo la partecipazione a bambini di età compresa tra i 4 e i 10 anni.
Per informazioni telefonare al numero 0532 418220.
In caso di maltempo le letture si effettueranno in Sala Agnelli.
Inizieremo venerdì 1 luglio e continueremo fino a venerdì 26 agosto.

Vi aspettiamo!

Biblioteca Comunale Ariostea – Via Delle Scienze, 17 – tel. 0532 418200

Vedi locandina in formato pdf L’Albero delle Storie 2011

“Tutti coloro che desiderano ricevere sulla propria casella di posta elettronica la newsletter delle attività culturali di “Archibiblio Ferrara” devono semplicemente inviare una mail di richiesta a archibiblio@comune.fe.it

Fonte: http://www.artecultura.fe.it/index.phtml?id=607

Read Full Post »

Una collaborazione tra Comune Provincia e Regione Emilia-Romagna
 Da sinistra: la presidente della Provincia, Marcella Zappaterra, il vicesindaco di Ferrara, Massimo Maisto, Antonino Libro della Soprintendenza Emilia Romagna

Da sinistra: la presidente della Provincia, Marcella Zappaterra, il vicesindaco di Ferrara, Massimo Maisto, Antonino Libro della Soprintendenza Emilia Romagna
“Quello che presentiamo è il risultato di un lungo lavoro di analisi e di elaborazione che ha portato alla realizzazione del  sistema integrato degli accessi e delle prenotazioni ai musei ferraresi, per la miglior fruizione e valorizzazione dei musei e del loro contesto territoriale”. Con queste parole la presidente della Provincia, Marcella Zappaterra, ha presentato la nuova modalità di accesso ai musei di Ferrara.
Un’iniziativa, come ha detto il vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Ferrara, Massimo Maisto, “che ci permette finalmente di parlare di un vero e proprio sistema museale ferrarese, compiendo insieme un notevole salto di qualità perché si guarda ora al turista e non al gestore”.
Un’iniziativa resa possibile grazie alla collaborazione tra il Comune di Ferrara, la Provincia e la Regione Emilia Romagna. In questa prima fase aderiscono al sistema  il Castello Estense  e i Musei Civici di Ferrara (Schifanoia e Lapidario civico, del Risorgimento e della Resistenza, della Cattedrale, il padiglione d’arte contemporanea e i musei De Pisis, Boldini e dell’Ottocento). In un secondo tempo potrà essere la volta di quelli statali: dalla Pinacoteca a Pomposa, al Museo archeologico a casa Romei.
Il motivo dell’assenza dello Stato per ora lo ha spiegato Antonino Libro, della Soprintendenza dell’Emilia-Romagna. Una normativa restrittiva sulla rendicontazione dei biglietti ne impedisce l’emissione per conto di altri. Un limite che entro la fine dell’anno sarà oltrepassato perché i musei ministeriali ferraresi appalteranno a privati il servizio, i quali non sono soggetti a questa normativa.
Nel frattempo, come segno di condivisione e apprezzamento, dall’entrata in vigore del sistema saranno gratuiti gli ingressi ai musei statati: basta mostrare all’ingresso il cosiddetto bigliettone integrato.
Il nuovo titolo d’ingresso cumulativo, ha spiegato la dirigente del settore Cultura della Provincia Nadia Benasciutti, può essere staccato solo per età comprese fra i 18 e i 65 anni, per non meno di tre musei ed ha una validità di 15 giorni. E in questi casi il bigliettone non sarà solo possibile ma anche conveniente, perché darà diritto a sconti sul prezzo pieno degli ingressi.
Il sistema è già praticamente in funzione e rappresenta, come è stato sottolineato, una vera e propria infrastruttura culturale in grado di mettere in rete più istituzioni, con lo scopo di promuovere e valorizzare un flusso di turisti di almeno 300 mila unità all’anno. Una cifra che con la nuova collaborazione si ha l’intenzione di incrementare ulteriormente, perché l’effetto traino di alcuni (Castello e Schifanoia) può tradursi in nuove opportunità di fruizione del più ampio patrimonio culturale ferrarese, con nuove e maggiori opportunità di permanenza del pubblico turistico.
Fin d’ora è possibile  richiedere in qualunque punto del sistema un biglietto per qualunque altro museo e, con il cumulo di almeno tre musei, ottenere un prezzo scontato sul costo totale. Ancora, è possibile prenotare le visite a tutti i musei della rete attraverso il Call Center Ferrara Mostre e Musei. La funzionalità del Sistema è garantita dall’interrelazione di due distinti software: “Winticket” e “PrEvent Light”.
Il primo, di proprietà della Provincia,  è stato ideato per la gestione integrata delle biglietterie elettroniche, il secondo,  di proprietà del Comune, per la gestione del call center. Entrambi i software sono messi gratuitamente a disposizione dagli enti proprietari agli utenti del sistema.

(In allegato scheda di approfondimento e alcuni esempi pratici)

Read Full Post »

estate a ferrara 2011 Musica, festival e iniziative in città
Uno spettacolo lungo tutta l’estate

Concerti, spettacoli, proiezioni e rassegne di tutti i generi e per tutte le età. Tantissimi saranno anche quest’anno i motivi per trascorrere a Ferrara l’intera estate, tenendo sott’occhio la ricca agenda degli appuntamenti organizzati, in tutto il territorio comunale, da fine maggio a fine settembre, dalle varie associazioni cittadine con il coordinamento dell’Assessorato comunale alla Cultura.

A fare la parte del leone sarà come sempre la musica, con innumerevoli serate per giovani e meno giovani, da High Foundation al Reload festival, da Night and blues a Rock circus; ma molti saranno anche gli appuntamenti con il teatro, la danza, il cinema all’aperto, l’intrattenimento e il cabaret.
Programma:


RockaFe, 18a rassegna nazionale per gruppi musicali emergenti

RockaFe compie diciotto anni e raccoglie fondi per l’Ado. Da venerdì 27 maggio a domenica 5 giugno la musica giovane torna a Malborghetto di Boara con trenta gruppi ferraresi e non solo selezionati fra oltre ottanta candidati. E in occasione dell’importante compleanno la formula sarà non più quella del concorso, ma quella della rassegna musicale, per dare più spazio ai gruppi con due o tre formazioni per sera. La cornice come sempre sarà quella della Sagra di S. Maurelio e la sede il parco della Fondazione F.lli Navarra a Malborghetto di Boara. L’iniziativa è promossa dal comitato San Maurelio ROCKaFE con il patrocinio del Comune e della Provincia di Ferrara e la collaborazione del comitato culturale Sonika.
Vari riconoscimenti verranno comunque conferiti ai gruppi più meritevoli. In particolare il Trofeo “Paolo Laccetti” ROCKaFE 2011 verrà assegnato dalla commissione tecnica dell’organizzazione al gruppo che si sarà particolarmente distinto per capacità, originalità ed impatto live. Mentre il voto del pubblico, sia durante le serate che attraverso il televoto in collaborazione con Telestense, Rete Alfa ed Alfa Channel, darà la possibilità ai gruppi che riceveranno più consensi di venire ospitati in trasmissione e di vedere programmati sulle stesse emittenti i propri brani inediti.
Novità 2011 è la possibilità di inviare, oltre agli indispensabili brani audio, anche i propri video, che verranno trasmessi già da subito, dopo una selezione, sul nuovo canale digitale Alfa Channel e che potranno anche essere votati da casa per garantirne la programmazione futura.
La manifestazione è come sempre senza fini di lucro, ogni servizio è curato da volontari e il ricavato delle serate sarà devoluto quest’anno all’Ado onlus di Ferrara.
Tutto il programma delle serate sui sito www.rockafe.it e www.rockafe.org

ESTATE A FERRARA 2011

Questo il panorama generale delle proposte dell’estate ferrarese 2011 (nei prossimi giorni e in prossimità dell’inizio di ciascuna rassegna, gli organizzatori diffonderanno i programmi ufficiali con i dettagli e le schede degli spettacoli e degli appuntamenti proposti):
– Associazione parrocchia di San Maurelio
Rockafe’ edizione 2011
Periodo: dal 27/5 al 5/6/2011
Luogo: Malborghetto parco fondazione Navarra
Genere: rassegna/concorso di gruppi rock nazionali

– Associazione Basso Profilo
Quattro giorni delle arti
Periodo: 7 – 11 giugno 2011
Luogo: sottomura di via Baluardi/quartiere
Genere: incontri – musica live – dj set

– Associazione proloco di Pontelagoscuro
Isola bianca festival
Periodo: 10 – 19 giugno 2011-05-09
Luogo: area verde/argine del Po a Pontelagoscuro
Genere: concorso di band giovanili in concerti di musica rock live

– Associazione Ferrara sotto le stelle
Arena cinematografica
Periodo: dal 16/6 al 31/ 8/11
Luogo: parco Pareschi
Genere: proiezioni cinematografiche dei film che hanno caratterizzato la stagione 2010/2010

– Associazione Instabile Urga
Barcollanti” parata migrante dei trampolieri
Luoghi: centro citta’ e giardini grattacielo
Periodo: 17 – 18 – 19 giugno 2011
Genere: parata dei trampolieri ed eventi vari collegati ai trampoli (laboratori, incontri).

– Associazione Agire sociale (in collaborazione con i “barcollanti”)
Tre giorni di teatro sociale
Periodo: 17 – 19 giugno 2011-05-09
Luoghi: piazza Municipale + Giardino delle Duchesse
Genere: evento per l’autofinanziamento di teatro in campo sociale (musica, spettacoli, danza, stand gastronomico)

– Aics + associazione High Foundation
High foundation
Periodo: dal 23/6 al 17/7/11
Luogo: parco urbano Bassani
Genere: festival di musica funky – reggae – elettronico – ska

– Circoscrizione n. 4
Ferrara estate alla circoscrizione n. 4 con la banda Musi e Marco Vinicio + la banda di Cona in concerto
Periodo e luoghi: 24/6 a San Giorgio presso ex scuola elementare Bombonati (Marco Vinicio + Cisal Pipers);
Sabato 25/6 a Boara – campo sportivo di Pontegradella (concerto banda filarmonica comunale Musi);
Venerdi’ 1/7 a Boara presso cortile parrocchia (concerto banda di Cona)
Genere: proposte musicali bandistiche

– Circoscrizione n. 3
Ferrara estate alla nord
Periodo: luglio – agosto – settembre

Genere: spettacoli vari ed eventi musicali dal vivo in occasione delle sagre locali

– Associazione Ferrara sotto le stelle
Ferrara sotto le stelle
Periodo: dal 3/7 al 27/7/2010
Luogo: piazza Castello e sala Estense
Genere: 7 concerti live di musica rock – pop – folk – indie in prima nazionale

– Associazione Punto Zero
Alias res – movimenti creativi
Periodo: 12-13-14 luglio
Luogo: giardino delle Duchesse
Genere: festival di danza e arti visive contemporanee

– Comitato reload
Reload festival
Periodo: dal 7/7 al 31/7/11
Luogo: area verde retrostante Bagni ducali
Genere: concerti di musica rock – spettacoli teatrali per bambini – performance artistiche – laboratori – giocolerie

– Circolo Frescobaldi
Musica nel chiostro
Periodo: dall’15/7 al 15/8/11

Luogo: chiostro di S. Paolo
Genere: concerti di musica classica e moderna

– Rione di S.Spirito e Circoscrizione n. 1
Night and blues
Periodo: dal 18 al 29 luglio 2011
Luogo: chiostro Santa Maria della Consolazione
Genere: concerti di musica a scena aperta

– Il Baule volante
Estate bambini
Periodo: 24 -30 luglio e 6-13 agosto 2011
Luogo: giardino delle Duchesse
Genere: 4 spettacoli teatrali di ogni genere per bambini di ogni eta’

– Associazione Rock circus
Rockcircus
Periodo: dal 31/7 al 5 agosto 2011
Luogo: campo sportivo di S.Bartolomeo
Genere: rassegna/concorso di musica rock e spettacoli di cabaret

– Associazione Ferrara music park
Ferrara music park
Periodo: 3 – 28 agosto 2011
Luogo: sottomura dei baluardi
Genere: concerti di musica pop e rock e jam session musicisti buskers festival

– Circoscrizione n. 2 e associazione arte varia
Ferrara estate in via Bologna
Periodo: dal 5 al 24/8/11
Luogo: parco scuola elementare Mosti
Genere: spettacoli di teatro dialettale e arte varia

– Associazione Ferrara Buskers festival
Ferrara buskers festival
Periodo: dal 20 al 28/8/2011
Luogo: strade e piazze del centro della citta’
Genere: musica di strada

– Comitato culturale Sonika
Periodo: 1 – 2 – 3 settembre 2011
Luogo: area verde presso il ristorante volo a vela
Genere: esibizione di band giovanili in concerti di musica rock-metal live

– Ati mongolfiera
Ferrara balloons festival
Periodo: 9 – 18 settembre 2011

Luogo: parco urbano bassani
Genere: festival internazionale di mongolfiere e intrattenimenti di genere vario

– Associazione if
Internazionale a Ferrara
Periodo: 30/9 – 2/10
Luoghi: vari (chiostro san paolo – multisala apollo. Teatro comunale ecc….
Genere: incontri – dibattiti – confronti tra giornalisti – inviati – opinionisti – intelettuali da tutto il mondo. Proiezioni di cortometraggi.

– Contrada S.Giacomo – Consorzio terre e castelli estensi
Nelle terre di Castel Tedaldo: la Giostra del monaco
Periodo: 31/8 – 4/9
Luogo: giardini di via 4 novembre, baluardo Santa Maria della Fortezza
Genere: rievocazione storica – III rassegna nazionale di teatro di strada – raduno europeo delle compagnie d’armi – II concorso ippico storico rievocativo in collaborazione con la f.i.s.e.

– Contrada S.Luca
Giostra del borgo
Periodo: 9/6 – 26/6
Luogo: ippodromo comunale
Genere: rievocazione storica – teatro di strada – mercati rinascimentali – 4° rassegna di danza rinascimentale – spettacoli di fuoco

info su: http://www.cronacacomune.it/index.phtml?id=12979

AGENZIA INFORMAGIOVANI di FERRARA

Piazza Municipio, 23 – 44121 Ferrara – tel. 0532/419590 – fax 0532/419490 – informagiovani@comune.fe.it

Read Full Post »

In una rinascimentale Ferrara, che già in passato ha dimostrato di sapersi misurare con il presente, avendo ospitato le retrospettive di artisti quali Rauschemberg o Mona Hatum, torna la grande arte contemporanea internazionale, attraverso il progetto Unfounded.

In collaborazione con i Musei Civici d’Arte Antica e l’Ufficio Giovani Artisti del Comune di Ferrara, Yoruba inaugurerà l’11 marzo 2011 alle ore 18.00 nella suggestiva cornice del Museo Casa Ariosto, una mostra a cura di Federica Zabarri, costruita con grandi nomi e grandi opere, attraverso il solo uso del racconto, sollevando provocatoriamente la questione di come, se da una parte, l’arte ‘senza fondi’ non possa che essere immaginata, dall’altra il problema della mancanza di investimenti debba essere oggi più che mai affrontato in un’ottica di sfida piuttosto che di impedimento.

Ma sotto i continui tagli al mondo della cultura, com’è possibile produrre progetti curatoriali in mancanza di fondi? Ed è poi vero che un patinato catalogo, un elegante bookshop ed un museo dalle architetture scenografiche possono da soli sostituirsi alle opere? Unfunded ironizza su questi grandi temi e sfruttando l’ambiguità del suo stesso titolo, il concetto di infondatezza si trasla dal piano concettuale, spesso presente in molte ricerche artistiche, al mero dato materico dell’opera, che attraverso la pluralità del racconto cerca di riaffermare se stessa nella sua forma più pura. Il linguaggio verbale, che si pone come alternativa del linguaggio visivo, è qui ben consapevole dell’impossibilità di sostituirsi completamente ad esso e lo scarto metonimico non può che generare lo spazio provocatorio di Unfounded. Per l’occasione il Museo Casa Ariosto di Ferrara ospita per la prima volta e contemporaneamente nomi della portata di Marina Abramovic, Joseph Kosuth, Nam June Paik, così come non si sono mai visti, letteralmente. Il provocatorio progetto espositivo Unfunded coinvolge più di 30 curatori italiani, tra cui Ludovico Pratesi, Guido Bartorelli, Annalisa Cattani, Ada Patrizia Fiorillo e Gilberto Pellizzola, 25 grandi artisti di fama internazionale, 10 audioguide, 1 ora di arte contemporanea e nessuna opera!

Consulta il sito

Informazioni:
Casa di Ludovico Ariosto
Via Ariosto, 67
Tel: 0532 244949
Fax: 0532 203064

Redazione

Fonte: http://www.tafter.it/2011/03/06/ferrara-mostra-unfounded-dall11-marzo-al-30-aprile/

Read Full Post »

Ritorna l’appuntamento annuale con “Primavera Slow 2011”, nel Parco del Delta del Po.

Per 11 weekend, dal 26 marzo al 5 giugno, sono in programma eventi all’insegna della scoperta della natura, dei sapori della tradizione, della cultura e dell’arte del Delta emiliano-romagnolo. La manifestazione coinvolgerà il Delta Poterritorio da Ferrara a Mesola, Goro e Gorino, da Comacchio a Argenta, dall’Oasi di Bando a Ostellato con escursioni a piedi, in barca, in bicicletta, a cavallo e in pullmino elettrico alla scoperta del patrimonio naturalistico della regione.

Spostandosi verso sud, nel ravennate, sarà possibile ammirare luoghi affascinanti come la Pineta di San Vitale, la Pialassa della Baiona, la Pineta di Classe e le Saline di Cervia, dimora di numerose specie di uccelli, tra le quali avocette, cavalieri d’Italia, fenicotteri e anatre. E poi escursioni a piedi, in bicicletta e in barca.

Numerosi centri e musei, inoltre, ospiteranno eventi speciali dedicati agli amanti della natura e della fotografia con mostre, workshop, passeggiate fotografiche, escursioni notturne e, per i più sportivi, un appuntamento da non perdere con il nordic walking domenica 3 aprile e domenica 22 maggio.Per gli appassionati di sport, invece, raduni sportivi, gare e biciclettate. I sapori della tradizione saranno protagonisti di sagre e iniziative speciali, che uniscono i piaceri del palato all’arte, con aperitivi al Museo e originali degustazioni guidate.

Come di consueto un’attenzione particolare sarà riservata ai bambini, con diverse attività pensate appositamente per loro come laboratori didattici e visite guidate per imparare all’insegna del gioco e del divertimento.

Appuntamenti da non perdere: il sito

Delta Po comacchioMolti gli appuntamenti di questa edizione, tra cui “Green Days: Ravenna profuma di Parco e… di tartufo” il 26-27 marzo e il 2-3 aprile. L’evento si svolgerà nel Parco 1° maggio, nella Pineta di Classe, in occasione della Sagra del Tartufo di Pineta, e in Piazza Garibaldi nel centro di Ravenna.

Il weekend speciale “Comacchio: emozioni tra valli e mare” si svolgerà invece dal 29 aprile al 1 maggio, con iniziative speciali, escursioni, workshop, mostre di fotografia e molte altre attività, mentre il 7-8 maggio e il 14-15 maggio verranno proposti nuovi itinerari lungo il Po di Volano con lo speciale “Navigare e pedalare è speciale”.

Read Full Post »

_Sarcofago_Degli_Sposi.jpg

 

Per celebrare San Valentino il Ministero per i Beni e le Attività Culturali regala a tutti gli innamorati due giorni di arte e di cultura.

Il 12 e 13 febbraio 2011 in tutti i musei, monumenti e siti archeologici statali presentandosi in due si entrerà pagando un solo biglietto.

Evento Quando Dove

INNAMORATI DELL’ARTE

12-02-2011 00:00
Luogo:
MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI FERRARA
Via 20 Settembre, 122, FERRARA

Lo slogan “Innamorati dell’Arte” è un invito a visitare e conoscere il patrimonio artistico italiano insieme alle persone amate, per condividere le emozioni e la gioia che il contatto con l’arte suscita.

 

San Valentino

 

images (2).jpg x196image_65218_v2_m56577569830698758.jpg

San Valentino è la festa dell’amore e, come ogni anno, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) vuole regalare a tutti una giornata all’insegna dell’arte e della cultura. Lo slogan “Innamorati dell’Arte” è un invito a visitare e conoscere il patrimonio artistico italiano insieme alle persone amate, per condividere le emozioni e la gioia che l’arte suscita in chi vi si accosta

 

Il Bacio - Hayez.jpg Innamorati1.jpg

vedi sito beni culturali
www.archeobo.arti.beniculturali.it

Fonte: http://ferrarasociale.org/gaf/events/2011/01/1322:innamorati_dell_arte

Read Full Post »

Presentato il programma 2011 delle iniziative della Fondazione che ha sede a Ferrara

 La presentazione del programma 2011 di Ermitage Italia in Castello Estense

Grandi appuntamenti per il pubblico con critici e storici dell’arte internazionali: da Charles Hope a Anna Cera. Convegni, seminari, ricerche,catalogazione e 16 nuovi borsisti sostenuti dalla Fondazione. Grandi sorprese da parte dell’Ermitage al Salone del Restauro di Ferrara e laconferma del ruolo assunto dalla Fondazione nelle relazioni tra Italia e Russia, nel mondo accademico internazionale e tra i giovani ricercatori.

E’ un dato di fatto: Ferrara sta diventando anche con il contributo dell’attività della Fondazione Ermitage Italia – con la Provincia di Ferrara, il Comune di Ferrara e la Regione Emilia-Romagna – un grande polo internazionale di ricerca e di studio cui si guarda con sempre maggiore attenzione, tanto più in un periodo così difficile per la valorizzazione e la salvaguardia del patrimonio storico-artistico inItalia.

Ecco dunque che nel 2011 la “filiale” italiana dell’Ermitage confermerà con un impegnativo programma di iniziative e con grande coerenza il lavoro avviato in questi anni e la mission che fin dall’origine l’ha contraddistinta, puntando alla cooperazione internazionale, all’approfondimento scientifico sull’arte italiana in Russia e sul collezionismo dei grandi musei, alla formazione e al sostegno dei ricercatori, alla catalogazione e pensando proprio al coinvolgimento della città in questo significativo progetto.

Grandi personalità nazionali e internazionali giungeranno dunquenel corso dell’anno alla Palazzina Giglioli e al Castello di Ferrara, per convegni e seminari di studio o per un confronto scientifico di alto livello, ma anche per incontri, lezioni a tema o dialoghi rivolti al pubblico a partire dall’ultimo appuntamento caravaggesco – inprogramma il prossimo 7 febbraio – con la conferenza di Daniele Benati, grande studioso e letterato, dedicata a Caravaggio e Guido Reni.

Se il protagonista del nuovo ciclo di incontri sui grandi artisti sarà invece l’eclettico Vasari – di cui ricorrono nel 2011 le celebrazioni –con appuntamenti con Charles Hope, Nicole Dacos, Barbara Agosti, Michelle Hochmann e altri, la prima parte dell’anno sarà soprattutto impegnata nella serie di approfondimenti sul Collezionismo e laformazione dei grandi Musei – tema chiave per il centro di studi e ricerche con sede a Ferrara – che richiamarà l’attenzione del pubblico e gli sforzi degli organizzatori.

Pietro Boccardo (21 febbraio) parlerà della nascita dei musei genovesi e del ruolo della duchessa di Galliera, Gianni Venturi (14marzo) affronterà il fascinoso rapporto – che egli definisce “una magnifica ossessione” – tra collezionismo e letteratura, Anna Cera (4aprile) arriverà da Los Angeles a Ferrara per presentare un progetto importante del Getty Institute per una banca dati sul collezionismo, e Gregory Goldovsky ci racconterà, con grande verve, dei Musei russi noti e meno noti. Quindi la presentazione di alcuni testi importanti usciti negli ultimi tempi sulle tematica: da quello di Richard Spears a lvolume di Federica Rossi.

Da settembre in poi attesi, tra gli altri: Luigi Ficacci, Antonio Paolucci, Cristina Acidini e Stéphane Loire per affrontare la formazione del Museo di Bologna, dei Musei Vaticani, del Polo Museale fiorentino e del Louvre.

Riserverà grandi sorprese la partecipazione del Museo Statale Ermitage, a fine marzo, al Salone del Restauro di Ferrara, coni suoi tecnici ed esperti pronti ad aprirsi al confronto e a fornire notizie particolarmente attese per la salvaguardia del patrimonio mondiale, tema per il quale un dipartimento di primo piano e’ dedicato all’Ermitage.

La Fondazione sarà poi impegnata, quest’anno, nella realizzazione e pubblicazione del terzo volume sulla catalogazione delle opered’arte italiane del Museo sulla Neva (dedicato alla pittura italiana rinascimentale – Skira editore), mentre sono state confermate in questi giorni le borse di studio assegnate per il 2011.
Sono 16 quest’anno i ricercatori che potranno valersi della borsa di studio della Fondazione Ermitage Italia (in aggiunta alle 46 borse assegnate tra il 2008 e 2010) e che per alcuni mesi avranno dunque a Ferrara un importante punto di riferimento per le loro ricerche, per la loro eventuale permanenza in Italia o per un confronto con i conservatori dell’Ermitage, trattandosi comunque sempre di argomenti – quelli affrontati – che coinvolgono l’arte italiana e le relazioni con la Russia: dalla scultura di Giovanni Zorzoni nel giardino d’estate di Pietroburgo ai viaggi musicali tra Ferrara, Parigi, Vienna e San Pietroburgo del compositore ferrerese Alessio Prati; dai collezionisti ed eruditi russi tra Roma e Napoli nel primo trentennio dell’Ottocento, al ciclo con le Storie di Antonio e Cleopatra realizzato dalla bottega del Tiepolo per il conte Jussupov; dai dipinti dell’Ottocento italiano nei depositi dell’Ermitage, all’eclettico percorso di Stefano Torelli artista bolognese alla corte di Caterina II di Russia.

Da sottolineare: la grande attenzione sempre prestata dalla Fondazione ai giovani ricercatori, per i quali l’istituzione italo-russa diventa un piccolo ma importante faro nelle nebbie dei finanziamenti per la ricerca, e l’assegnazione di borse a ricercatori russi collegati a istituzioni diverse dall’Ermitage, come il Museo Palazzo Pavlovsk, l’Istituto Centrale del Restauro di Mosca e il Museo Statale Russo a confermare che anche a livello nazionale in Russia la Fondazione Ermitage Italia e Ferrara sono diventati un imprescindibile punto di riferimento e che le relazioni culturali tra i due Paesi, forti della sensibilità del Museo Statale Ermitage e del suo direttore Michail Piotrovsky – anche presidente del comitato scientifico di Ermitage Italia – si rafforzano anche grazie al lavoro della Fondazione.

Nel 2011, anno delle relazioni culturali Italia /Russia, per decisione dei governi dei due Paesi, questo ruolo assume un significato ancora maggiore, laddove la Fondazione è stata consultata e resa partecipe dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nella definizione dei programmi e dà il proprio patrocinio e la collaborazione ad alcuni degli eventi del calendario ufficiale varato dai due governi.

Infine, tra gli appuntamenti di studio di maggior spessore vi saranno, a metà aprile, un Seminario coordinato da Carlo Corsato e Bernard Aikema dell’Università di Verona dedicato alla nascita dei generi e dunque delle botteghe d’artista e a metà maggio un grande convegno coordinato da Irina Artemieva e Francesca Cappelletti sulla pittura italiana dei Seicento, collegato alla pubblicazione – la scorsa estate – del secondo catalogo delle opere italiane all’Ermitage, riservato appunto ai dipinti italiani del XVII secolo.

Se nel primo caso si cercherà di fare il punto sul ruolo determinante delle botteghe d’artista nella formazione di molte e famose collezioni dei secoli passati, nell’altro si chiameranno a raccolta i maggiori studiosi delle diverse scuole di pittura italiana, per un aggiornamento e un confronto alla luce delle novità emerse sulle opere dell’Ermitage documentate nella pubblicazione realizzata dalla Fondazione.

Alla commissione partecipano il Direttore del Museo Statale ErmitageErmitage Michail Piotrovsky, i vicedirettori Georghij Vilinbakhov e Svetlana Adaksina, il Console Generale della Federazione Russaa Milano Aleksej Paramonov, il Console Generale d’Italia a San Pietroburgo Faiti Salvadori, Marcella Zappaterra Presidente dellaFondazione Ermitage Italia e Presidente della Provincia di Ferrara, Francesca Cappelletti e Irina Artemieva direttrici scientifiche della stessa Fondazione – attiva dal 2007 a Ferrara come sede italiana della prestigiosa istituzione russa – l’On. Dario Franceschini parlamentare della Repubblica Italiana e Maurizio Cecconi Segretario Generale della Fondazione Ermitage Italia.

Infine un’importante presenza del Muso Statale Ermitage nella città estense sarà in occasione del Salone del Restauro di Ferrara, in programma nel marzo 2011.
Il Museo di San Pietroburgo sta preparando stand e contributi per una sua partecipazione forte e collaborativa a quello che è il più prestigioso appuntamento sul restauro e la conservazione in Italia.

Uffici stampa:

Antonella Lacchin – Villaggio Globale International – 041/5904893 – 335/7185874 – a.lacchin@villaggioglobale.191.it
Francesco Lavezzi – Provincia di Ferrara 0532/299347 – 328/1507068 francesco.lavezzi@provincia.fe.it

Read Full Post »

Mercoledi’ 12 gennaio alle 17,30 in Castello Estense conversazione con attore Riccardo Rossi
L'attore Riccardo Rossi
L’attore Riccardo Rossi

Il connubio artistico e culturale ormai consolidato tra Ferrara e Caravaggio prosegue anche in questo inizio di 2011. Mercoledi’ 12 gennaio infatti alle ore 17,30 nella Sala degli Stemmi del Castello Estense si terrà una conversazione con l’attore Riccardo Rossi, che ha portato a teatro recentemente, con  grandissimo successo, il suo sketch su Caravaggio, “La vera storia di San Matteo con l’Angelo” e con la Prof.ssa Francesca Cappelletti dell’Università di Ferrara e co-direttrice del Comitato Scientifico della Fondazione Ermitage Italia, che parlerà di “Caravaggio Oggi”.
“Anche la rinascimentale Ferrara – commenta la Prof.ssa Cappelletti – ha fatto qualche concessione, nell’ultimo anno, complice la Fondazione Ermitage Italia,  alla contemporanea  ossessione per la pittura drammatica e fortemente chiaroscurata di Caravaggio, all’intensità emotiva dei suoi personaggi, volti e corpi comuni sui quali si abbatte la disperazione dell’esistenza così come la luce della rivelazione e della salvezza”.
La Fondazione Ermitage Italia ha infatti dato all’anno caravaggesco, nel 2010 ricorrevano i quattrocento anni dalla morte, il suo contributo. “Si sono svolte una serie di conferenze importanti – spiega la Cappelletti – tenute da studiosi che hanno consentito di approfondire non solo aspetti del suo catalogo, o dell’iconografia di alcuni dipinti, come la Zingara e i Bari, ma anche di mettere a fuoco questioni critiche sui suoi seguaci.
Ai seguaci di Caravaggio che attraverso le rotte del collezionismo ottocentesco sono arrivate nella National Gallery di Dublino e alle importanti scoperte che li hanno accompagnati, si è dedicato Sergio Benedetti, mentre Vincenzo Pacelli, sopritore di fondamentali notizie sull’ultimo periodo di vita e di attività di Caravaggio, ci ha introdotto alla scoperta del caravaggismo napoletano. Paola Bassani e  Arnauld Brejon de Lavergnée  hanno, con lezioni davvero magistrali, completato e ampliato il quadro sui caravaggisti francesi, a Roma e nella loro patria. A Caravaggio e al suo significato per i poeti ma anche per gli spettatori contemporanei ha già accennato Jarek Mikolaweski, in una lezione originalissima che ha suscitato grandi entusiasmi”.
E questo ciclo di conferenze dedicate al Caravaggio si concluderà nei primi mesi del 2011, da un lato con un altro prestigioso intervento di un grande studioso, Daniele Benati, che parlerà di Caravaggio e Guido Reni e dall’altro, con l’appuntamento del 12 gennaio che consentirà di riflettere, una volta di più e questa volta con leggerezza, sulla fama contemporanea e quasi paradossale di questo pittore”.
Ma novità e ulteriori dibattiti non mancheranno anche nel 2011.
“Nel 2010 – prosegue la Cappelletti – è uscito il volume sulla Pittura Italiana del Seicento all’Ermitage, un’opera pubblicata dalla Fondazione dopo un lavoro di revisione condotto da studiosi italiani e stranieri per più di un anno, grazie alla generosità della Fondazione Nando Peretti che ha contribuito con un sostegno totale alle ricerche storico-artistiche, e che quest’anno collaborerà con la Fondazione Ermitage Italia per organizzare un seminario di studi sul catalogo, che consenta di valorizzarne i contenuti e anche di far emergere novità e opinioni autorevoli sulle 285 opere  pubblicate e schedate, molte per la prima volta. Accanto ai temi seicenteschi, retaggio del lavoro fatto nel 2010, la Fondazione Ermitage Italia avvierà nell’anno prossimo un ciclo di lezioni su  Giorgio Vasari e la sua eredità, mentre proseguiranno le lezioni sul collezionismo e i grandi musei, che hanno visto quest’anno un pubblico composito, attentissimo e anche affettuoso. Dopo le vicende della pittura italiana all’Ermitage, illustrate da Irina Artemieva, della dispersione del patrimonio artistico emiliano nel Settecento e nell’Ottocento raccontate da Andrea Emiliani, della storia del Museo del Prado e dei suoi “architetti”, i grandi sovrani spagnoli che raccolsero le opere d’arte, per la quale dobbiamo ringraziare Gabriele Finaldi,  sarà la volta del collezionismo genovese, del gusto neoclassico, degli Uffizi, dei Musei Vaticani e del Louvre. A parlarne, sempre i più grandi esperti, gli studiosi e i curatori dei Musei”.
“Le conferenze – conclude Francesca Cappelletti – ci hanno dato l’occasione di raccogliere intorno alla Fondazione il pubblico cittadino e gli studenti, ma anche di discutere con i nostri borsisti, anche quest’anno numerosi e provenienti non solo dalle università italiane e dalla Russia, ma anche dalla Francia e dall’Olanda.  E di rivedere i nostri studenti già laureati, che nell’assenza di una laurea specialistica in storia dell’arte a Ferrara continuano a studiare in università vicine. Per le conferenze della Fondazione Ermitage Italia tornano anche loro e anche nella loro vecchia università respirano la passione, le competenze specialistiche e la dimensione internazionale degli studi storico-artistici che stiamo cercando, tutti insieme,  di costruire”.

Comunicato a cura di:
Ufficio stampa Universita’ di Ferrara

Read Full Post »

ART FALL 10 – Ferrara Contemporanea

Living Room – Performance da camera

Padiglione d’Arte Contemporanea Salone d’Onore del Museo Boldini
Ideato e realizzato dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea in collaborazione con Xing

Fonte: http://www.artecultura.fe.it/index.phtml?id=1406

Read Full Post »

A cura dell’Ufficio Informazioni Turistiche
Fonte/Pdf: http://www.informagiovani.fe.it/modules/core/lib/d.php?c=oCJU0

Read Full Post »

Quinta Biennale Internazionale di Ferrara, due progetti a cura di Sabrina Falzone


Nell’ambito della quinta edizione della Biennale Internazionale d’Arte di Ferrara tra il 7 e il 21 dicembre 2010 il critico e storico dell’arte Sabrina Falzone presenterà due esposizioni d’arte contemporanea intitolate “Logos e Pathos. Una geografia intellettuale ed emozionale dell’arte” presso il Chiostro di Sant’Anna e “Luci e ombre della mente. Corrispondenze tra genio e follia” presso la Sala del Borgonuovo nel centro storico di Ferrara.

Nell’ambito della quinta edizione della Biennale Internazionale d’Arte di Ferrara tra il 7 e il 21 dicembre 2010 il critico e storico dell’arte Sabrina Falzone presenterà due esposizioni d’arte contemporanea intitolate “Logos e Pathos. Una geografia intellettuale ed emozionale dell’arte” presso il Chiostro di Sant’Anna e “Luci e ombre della mente. Corrispondenze tra genio e follia” presso la Sala del Borgonuovo nel centro storico di Ferrara.
Il catalogo è curato dall’Editoriale Giorgio Mondadori, mentre l’evento si avvale del Patrocinio della Regione Emilia Romagna, del Comune di Ferrara e dell’Amministrazione Provinciale di Ferrara.
Il Prof. Paolo Orsatti, presidente dell’ente organizzatore Ferrara Pro Art, ci spiega: <<La Biennale di Ferrara “Dal Bunker all’Estasi” ha l’intento di ospitare nella città estense un ampio panorama dedicato alle arti visive e contemporanee.  Ma, come elemento innovativo, oltre ad artisti di talento, si è costituito un team di curatori di livello nazionale in  forte crescita di attività  e capaci di produrre, nei prossimi anni, veri e propri “som/movimenti artistici”. L’apparato espositivo sarà disposto nelle varie locations storiche ad alta suggestione situate nel cuore della città patrimonio dell’Unesco.>>
La curatrice Sabrina Falzone ci indica che <<nel percorso espositivo di “Luci e ombre della mente” della V Biennale Internazionale d’Arte di Ferrara l’artista dimostra una continua esigenza di rinnovare e rinnovarsi, oltre ad un irreprensibile desiderio di indagare gli aspetti più arcani dell’iconologia artistica. L’assonanza iconologica è rintracciabile non solo tra l’impeto della luce e il motivo dell’estasi ma anche tra l’immagine dell’ombra e il concetto di “bunker” come inaspettate anticipazioni dell’ancestrale dialogo tra inconscio ed aspirazione.
Le opere esposte approfondiscono il tema del conflitto interiore e l’avventura della mente verso altri luoghi. Alcuni autori si concentrano sulle ombre, le tenebre del colore che sono emblema di stasi ma anche origine e proiezione della coscienza umana, mentre altri propongono il rapimento del colore,  mediante il trionfo della luce o del movimento.
La mostra intende mettere in evidenza da un lato l’abisso della mente umana, dall’altro la sua elevazione mistica.>>
Gli artisti ammessi alla sezione espositiva “Luci e ombre della mente” sono Boz, Roberto Rodolfo Cami, Regina Di Attanasio, Jacquelin Domin, Luisa Fabris, Claudio Fazzini, Suzana Lotti, Antonella Modàffari Bartoli, Loredana Mortellaro, Francesca Pettinato, Renée e Maria Savino. Mentre tra gli autori selezionati per “Logos e Pathos” figurano Mirko Cervini, Davide Clemente, Achille De Tommaso, Marco Fattori, Vesna Pavan, Cinzia Pigini, Chiara Rossato, Martina Tapinassi, Raffaele Autunnale e Ars Maiora, un innovativo gruppo artistico formato da Marta Boccone, Fiamma Pagliari, Daniela Mantegazza, Valerio Tizzi, Gloria Giovanella, Tomaso Albertini, Ingrid Predaroli Tonesi e Ciro Belvedere.
Secondo la curatrice  “Dal Bunker all’Estasi” può essere interpretato come <<il trapasso dal Logos al Pathos, senza tuttavia escludere la simultaneità degli stati di coscienza: la coesistenza, e talvolta il conflitto, dell’istinto con la ratio.
Il progetto espositivo “Logos e Pathos” vuole proporre una vera e propria geografia intellettuale ed emozionale dell’arte contemporanea,  analizzando con accentuata perizia il terreno delle assonanze e delle analogie che contraddistinguono due concetti complementari del temperamento umano ed è proprio sul fondamento della complementarità tra logos e pathos che gli artisti in mostra riflettono attraverso i molteplici linguaggi delle arti visive.
Sul tessuto della ricerca artistica odierna, l’esposizione individua lo sposalizio tra la razionalità dell’intelletto umano e l’emisfero irrazionale dell’artista, rintraccia l’esigenza profonda di un connubio tra la realtà e la fantasia, proietta sulla tela o sulla materia l’incontro tra l’attualità e lo scenario onirico.
Gli artisti formulano nuove metodologie comunicative, affinando la sperimentazione eclettica delle tecniche artistiche e l’impiego dei materiali più disparati>>.
(tratto dal testo critico ufficiale del Catalogo Mondadori della 5a Biennale)

Fonte: http://www.informagiovani.fe.it/index.php?id=2151
Sito Sabrina Falzoni: http://www.sabrinafalzone.info/Organizzazione-Eventi.php

Read Full Post »

Venerdi’ 10, 17 e 24 settembre alle 21 nella Sala degli Stemmi in Castello Estense – Ingresso libero

L’Orchestra Citta’ di Ferrara presenta i consueti appuntamenti musicali inseriti nella rassegna Delizie Destate, promossa dalla Provincia di Ferrara, che si terranno nella Sala degli Stemmi in Castello Estense i prossimi tre venerdì (10, 17 e 24 settembre) alle ore 21.15 con ingresso gratuito.
Il 10 settembre, sotto la guida di Paolo Chiavacci, che si esibirà anche come solista, l’Orchestra proporrà  un programma mozartiano, con l’esecuzione del Divertimento n. 1 K.  136, seguirà  il concerto per violino e orchestra  n. 4 K.  218 e la  Sinfonia n. 29 K. 201.
Venerdì 17 settembre i Solisti dell’Orchestra Città di Ferrara presenteranno un programma monografico dedicato alle composizioni cameristiche di Francis Poulenc, uno dei  più popolari e amati compositori del Novecento francese. I solisti si alterneranno nelle esecuzioni della Sonata per flauto e pianoforte, del trio per oboe, fagotto e pianoforte, dell’Elegia per corno e pianoforte e del Sestetto per quintetto di fiati e pianoforte.
L’ultimo appuntamento sarà venerdì 24 settembre con l’esecuzione di un capolavoro assoluto del Novecento storico: Histoire du Soldat di Igor Stravinsky, particolarissima partitura, a tutti gli effetti azione letta, mimata, e suonata. Il testo narrativo di Charles Ferdinand Ramuz sarà letto da Fabio Mangolini e la direzione affidata a Franco Pisciotta.
Questi appuntamenti concertistici fanno parte del progetto “Orchestra Città di Ferrara veicolo di cultura tra Città e Territorio”, sostenuto da Provincia di Ferrara, Comune di Ferrara e Fondazione Carife.

Fonte: http://www.provincia.fe.it/?nav=92&news=90CDC844CC844120C12577980041C8B7

Read Full Post »

In piazza Municipale dal 13 al 16 luglio.

Un ricco programma a sostegno dell’ospedale di Emergency in Sudan.

Iniziativa nell’ambito del progetto “Inclusioni diffuse”

Mostra mappa dei luoghi

Evento Quando Dove

Emergency Days 2010 – Laboratorio “SOTTO LO STESSO CIELO”

13-07-2010 18:00
Luogo:
Piazza Municipale
piazza del municipio, Ferrara
Una storia di bambini, donne, uomini, in viaggio nel buio, nel silenzio della notte, tra Mare e cielo. Di Sandrelli e Piumini

Emergency Days 2010 – Tutti i giorni attività e stand vari

13-07-2010 18:30
Luogo:
Piazza Municipale
piazza del municipio, Ferrara
SALTIAMO IN PACEparco gonfiabili per i più piccoli con l’animazione dei clowns del SISM

EQUILIBRERIA

vendita libri e prodotti equo-solidali

MOSTRA FOTOGRAFICA

“Khartoum-Ferrara – viaggio in 24 tappe in motocicletta”

(Il ricavato delle foto vendute andrà ad Emergency)

Di Michele e Giuseppe Ungaro

BARZEBO

punto di ristoro

L’OSTRICA UBRIACA (19.00 – 21.00)

degustazione di ostriche e prosecco

BANCHINO

info e gadget

Emergency Days 2010 – ”VOLTATÉ” performance di strada, CARNEIGRA in concerto, MERCANTI DI LIQUORE in concerto

13-07-2010 20:00
Luogo:
Piazza Municipale
piazza del municipio, Ferrara
MARTEDI’ 13 LUGLIO20:00 ”VOLTATÉ” performance di strada.

Utilizzo di tecniche di giocoleria e clownerie contro lo stereotipo femminile imposto dai media.

21:00 CARNEIGRA in concerto

La tradizione cantautorale italiana si mescola alla musica popolare mediterranea con qualche punta di rock.

22:30 MERCANTI DI LIQUORE in concerto

Un linguaggio musicale, una ritmica prepotente e moderna, con suggestioni dalla musica popolare. Dal 2006 collaborano con Marco Paolini.

Emergency Days 2010 – Laboratorio “”SE VEDE UNA SCALA, NINETTA CURIOSA…”

14-07-2010 18:00
Luogo:
Piazza Municipale
piazza del municipio, Ferrara
Questa è una scala eccezionale: sale, poi scende, e ancora risale. Dove finisca nessuno lo sa, Nina curiosa ci va. Di Alfa Beta

Emergency Days 2010 – Pres. libro “NON CHIAMARMI ZINGARO”, K & THE SOUL SQUAD in concerto, SENZATERRA in concerto

14-07-2010 18:30
Luogo:
Piazza Municipale
piazza del municipio, Ferrara
18:30 “NON CHIAMARMI ZINGARO”Pino Petruzzelli, autore del libro “Non chiamarmi zingaro”: “Campioni dell’illegalità, noi italiani (…) ma se un rom ubriaco provoca un incidente ecco che parte l’emergenza zingari, tutti colpevoli. Allora può essere utile saperne di più: leggere queste storie di rom e di sinti fa uno strano effetto…”.

Dimitris Argiropoulos, Federazione Romanì, operatore pedagogico e ricercatore esperto nelle tematiche dell’interculturalità

Giorgio Bezzecchi, presidente della cooperativa Romano Drom, da molti anni è uno dei massimi dirigenti dell’Opera Nomadi.

Maurizio Pagani, dirigente dell’Opera Nomadi

21:00 K & THE SOUL SQUAD in concerto

Il più puro soul motown, il rhythm’n’blues della Stax, il funky degli anni 70, la black music con venature jazz & cool, gli anni ’80 con il british mod soul revival.

22:30 SENZATERRA in concerto

Tarantelle, tammurriate, pizziche e saltarelli: le canzoni della tradizione mediterranea e romana legate alla devozione religiosa, alla protesta della povera gente, al lavoro e all’amore.

Emergency Days 2010 – Laboratorio “L’UOMO DI LATTA”

15-07-2010 18:00
Luogo:
Piazza Municipale
piazza del municipio, Ferrara
Realizzazione di piccoli personaggi fatti con scarti di metallo, in collaborazione con la Bottega di Utilla

Emergency Days 2010 – “L’ODISSEA DEI MIGRANTI CERCANDO UN’ALTRA VITA” con Gabriele Del Grande, “IL PAESE DELLA VERGOGNA” spettacolo teatrale con Daniele Biacchessi, F.E.V. in concerto

15-07-2010 18:30
Luogo:
Piazza Municipale
piazza del municipio, Ferrara
18:30 “L’ODISSEA DEI MIGRANTI CERCANDO UN’ALTRA VITA”Gabriele Del Grande, viaggiatore e scrittore. Scrive su L’Unità, Redattore Sociale e Peace Reporter e collabora con Lettera27. Nel 2006 ha fondato l’osservatorio sulle vittime dell’emigrazione Fortress Europe. Autore del libro “Il mare di mezzo”: Quattro anni di viaggi lungo i confini dell’Europa. Alla ricerca delle storie che fanno la storia.

Riccardo Staglianò, scrittore e giornalista di Repubblica, autore del libro “Grazie – ecco perché senza gli immigrati saremmo perduti”: “La verità sugli immigrati è che, senza di loro, si fermerebbe tutto”. Un duro e documentato atto di accusa che demolisce i principali luoghi comuni che riguardano gli immigrati. Un dito puntato che fa appello ai fatti, non all’ideologia”.

Carlo De Los Rios, coordinatore CSII (Centro Servizi Integrati per l’Immigrazione).

Segue la testimonianza diretta di un rifugiato seguito dal CSII.

Gian Pietro Testa, giornalista e scrittore.

21:30 “IL PAESE DELLA VERGOGNA” spettacolo teatrale con Daniele Biacchessi

Daniele Biacchessi è giornalista e scrittore, vicecaporedattore di Radio24-Il Sole24ore, autore, regista e interprete di teatro narrativo civile.

Lo spettacolo è un collage narrativo di fatti e storie sulla memoria italiana: la verità negata sulle stragi nazifasciste di Sant’Anna di Stazzema e Marzabotto, piazza Fontana, Rapido 904 e via dei Georgofili, E poi Peppino Impastato, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

22:30 F.E.V. in concerto

Giovane band folk-rock emiliana. Si sono esibiti live con Gang, Modena City Ramblers, Cisco, Graziano Romani…

Emergency Days 2010 – Laboratorio “A MEOMORIA DI SPILLA”

16-07-2010 18:00
Luogo:
Piazza Municipale
piazza del municipio, Ferrara
Creazione di spille con bottoni fatti di scarti di stoffe e piccoli ricordi, in collaborazione con la Bottega di Utilla

Emergency Days 2010 – “RACCONTI DALL’AFGANISTAN” con Matteo Pagani (operatore sequestrato in Afghanistan), “VOLTATÉ” performance di strada, KARADELL in concerto, ORCHESTRA DI VIA PADOVA in conc

16-07-2010 18:30
Luogo:
Piazza Municipale
piazza del municipio, Ferrara
18:30 “RACCONTI DALL’AFGANISTAN”Matteo Pagani, operatore umanitario di Emergency sequestrato e poi rilasciato a Lashkar-gah ad aprile 2010

Enayatollah Akbari, afgano, protagonista del libro “Nel mare ci sono i coccodrilli”: Se nasci in Afganistan, nel posto sbagliato e nel momento sbagliato, può capitare che, anche se sei un bambino,(…) qualcuno reclami la tua vita. (…) Ecco perché quando bussano alla porta corri a nasconderti…

Stefania Calza, medico radiologo. Ha lavorato con Emergency in Afganistan e Sudan

Marco Zavagli, direttore di estense.com

20:00 “VOLTATÉ” performance di strada.

Utilizzo di tecniche di giocoleria e clownerie contro lo stereotipo femminile imposto dai media.

21:00 KARADELL in concerto

Band ferrarese, con il loro folk-rock vogliono raccontare storie che, in un modo o nell’altro, appartengono a tutti e a tutti si rivolgono nell’intento di far aprire gli occhi su ciò che ci circonda. Nel bene e nel male. Possibilmente, divertendovi!

22:30 ORCHESTRA DI VIA PADOVA in concerto

Nata a Milano tra via Padova e viale Monza con la voglia di essere una sorta di diritto di cittadinanza a chi, per esprimersi, è costretto a vagare in continuazione. E’ composta da musicisti professionisti italiani e stranieri.

Fonte: http://ferrarasociale.org/arcipelaghi/events/2010/06/202:diverso_da_chi_____emergency_days_2010_a_ferrara

Read Full Post »

Quattro itinerari guidati alla scoperta dei tesori culturali e naturali di Ferrara

Dopo le tre lezioni in aula che hanno affrontato il tema della commercializzazione turistica,  prenderanno il via il prossimo giovedì 8 aprile, con un’escursione fluviale nel bondenese, i 4 itinerari guidati previsti dall’ottava edizione di “Lezioni di Territorio”. Un’iniziativa, questa, realizzata congiuntamente dalla Provincia e dalla Camera di Commercio di Ferrara che si pone come obiettivo l’approfondimento e la conoscenza del patrimonio naturale, paesaggistico, culturale ed artistico di cui la provincia di Ferrara dispone.

I 4 itinerari, guidati da personale qualificato, esperti e studiosi, andranno, quindi, a ripercorrere luoghi più o meno noti del nostro territorio in grado di offrire sempre scorci imperdibili per il loro valore turistico. Novità di questa edizione sarà la durata delle lezioni che si protrarranno per l’intera giornata consentendo una più ampia e tranquilla conoscenza dei luoghi di visita e offrendo la possibilità di degustare i tipici prodotti enogastronomici.

Si partirà, quindi, giovedì con un’escursione a bordo della Motonave “Nena” che porterà gli operatori (questa prima escursione è riservata alle guide turistiche e gae, alle agenzie di viaggio ed ai T.O.) in un affascinante viaggio lungo il fiume Po integrando interessanti conversazioni a bordo, in compagnia  di guide qualificate, a visite guidate nei luoghi di approdo. L’incontro è previsto per le 9:30 in Darsena a Ferrara per poi partire alla volta di Stellata di Bondeno dove si potranno ammirare la Rocca Possente e il Museo Archeologico prima di percorrere un breve tratto di strada in bicicletta e raggiungere l’impianto idrovoro delle Pilastresi. Per il pomeriggio è prevista la duplice opzione del ritorno in Motonave o direttamente in bicicletta lungo la destra Po sino a Francolino, e lungo la ciclabile di raccordo sino alla Darsena di San Paolo.

Mercoledì 14 aprile si viaggerà, invece, nelle terre in cui operò il grande pittore Giovan Francesco Barbieri detto il Guercino; un itinerario culturale e artistico che consentirà di apprezzare alcune delle peculiarità che da sempre caratterizzano Cento: dalla Pinacoteca Civica alla splendida Rocca passando per l’imponente Palazzo del Governatore. Uno splendido tuffo nell’arte che si concluderà con la visita al centro museale Lamborghini.

Si riprenderà, poi, in maggio con gli ultimi due percorsi guidati: mercoledì 5 maggio gli operatori potranno vivere le atmosfere del Delta, con un percorso totalmente immerso nella Valle del Mezzano che porterà a visitare aree di notevole rilievo naturalistico e patrimoni di indubbio valore storico, quali la Pinacoteca di Argenta, la Pieve romanica di San Vito e le splendide Delizie Estensi di Belriguardo e del Verginese. Mercoledì 19 maggio, infine, si chiuderà con una visita nel Basso Ferrarese per apprezzare un territorio ancora poco conosciuto, ma ricco di risorse e di spunti per una visita. Dal Museo del Territorio di Ostellato all’eccezionale collezione di calessi e carrozze del Ranch Azzurra di Rero, passando per i paesi di Migliarino, Migliaro e Massa Fiscaglia attraverso  un percorso che permetterà di cogliere alcune immagini storiche come le Ville Dominicali, le chiese e le Torri di controllo. Percorsi di straordinario fascino, dunque, ed un’occasione davvero imperdibile  per tutti coloro che fanno del turismo la loro passione, oltre che la propria professione.

Per iscriversi agli itinerari e per informazioni è possibile contattare il numero 0532-299641.

Fonte: http://www.provincia.fe.it/?nav=92&news=A367975484A89760C12576FF00397F3A

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: