Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Legalità’

Il giorno mercoledì 21 marzo alle 20,30 nella Sala della Musica (via Boccaleone, 19 Ferrara)– ci sarà un incontro di riflessione e discussione sui temi dell’ infiltrazione mafiosa al nord e di testimonianza da parte di imprenditori siciliani vittime di racket, in collaborazione con Libera Ferrara, il gruppo Scout Agesci Ferrara 4.

L’evento su Twitter avrà l’hashtag #21marzoferrara e su Facebook la pagina dell’evento potete trovarla qui

Dal 1996 ogni 21 marzo si celebra la Giornata della Memoria e dell’Impegno per ricordare le vittime innocenti di tutte le mafie. Il 21 marzo – primo giorno di primavera simbolo della speranza che si rinnova – è un occasione in tutta Italia di incontro con i familiari delle vittime che hanno trovato la forza di reagire al loro dramma, elaborando il lutto trasformando il dolore in uno strumento concreto di impegno.
La giornata sarà celebrata anche a Ferrara, nell’ambito del programma Legalità e Responsabilità, coordinato dal Comune di Ferrara, progetto “Ferrara città Solidale e Sicura”.

Con le testimonianze di:

GIUSEPPE TODARO

Imprenditore siciliano vittima della mafia, vice-presidente di Libero Futuro, Associazione antiracket “Addio Pizzo”

FILIPPO BARBACCIO

Allievo di Don Puglisi.

Modera
ALESSANDRO ZANGARA – Ufficio Stampa Comune di Ferrara

A seguire
“FERRARA-PALERMO, ANDATA E RITORNO.  Giovani viaggiatori nelle terre confiscate alla mafia”
racconti e immagini a cura del Gruppo Scout Agesci Ferrara 4

Organizzazione: Centro di Mediazione del ComuneAgesci Ferrara 4Libera Ferrara

Viale Cavour 177-179, Ferrara tel.0532 770504 www.comune.fe.it/ferrarasolidalesicura

 

Read Full Post »

Finanziati 63 progetti di Comuni, Province e associazioni di volontariato. Gli interventi per provincia

Foto di Liviana Banzi, archivio Agenzia informazione e ufficio stampa Giunta Regione Emilia-Romagna(29 dicembre 2010) Nuove sedi, attrezzature e più servizi di Polizia municipale; promozione della cultura della legalità con incontri con i giovani, sostegno agli imprenditori e agli anziani; azioni di contrasto all’infiltrazione della criminalità organizzata.

La Regione Emilia-Romagna investe quasi 3 milioni di euro per la prevenzione e la sicurezza dei cittadini sostenendo 47 progetti locali presentati da Comuni e Province. Finanziati, inoltre, altri 16 progetti di associazioni di volontariato, per un totale di 63 iniziative in tutto il territorio regionale.

L’obiettivo degli interventi è aumentare il senso di sicurezza dei cittadini, potenziare i servizi e qualificare la Polizia locale e contrastare l’infiltrazione della criminalità organizzata nella società emiliano-romagnola.

Nello specifico 9 progetti riguardano la ristrutturazione delle sedi della Polizia locale, mentre altri 15 sono rivolti alla maggiore professionalizzazione degli agenti negli interventi di prevenzione dei fenomeni di microcriminalità, con particolare attenzione ai giovani e agli anziani e attraverso il controllo appiedato del territorio.

Venticinque i progetti di Comuni e Province che riguardano, invece, direttamente il tema della sicurezza urbana che viene affrontato, in base ai principi della legge regionale in materia, con una serie di strumenti di prevenzione integrata che vanno dal recupero urbano alla prevenzione sociale e di comunità e al controllo con videocamere. Tra questi ultimi, la Regione ha riconosciuto una speciale priorità a iniziative delle amministrazioni locali volte a prevenire l’infiltrazione della criminalità organizzata e a diffondere la cultura della legalità con il coinvolgimento degli enti locali, delle forze sociali, della scuola, dell’associazionismo e del volontariato.

Foto di Tamburini Alan, archivio Agenzia informazione e ufficio stampa Giunta Regione Emilia-RomagnaIl commento dell’assessore alle Politiche per la sicurezza
“Lavoriamo per aumentare il senso di sicurezza dei cittadini, in primo luogo contrastando la solitudine e la disgregazione sociale che sempre più caratterizza la nostra società specie nella sua parte più fragile”, spiega Simonetta Saliera, vicepresidente e assessore alle Politiche per la sicurezza della Regione. “Nonostante le difficoltà economiche del momento e i tagli del governo lascino la Polizia di Stato spesso senza nemmeno la benzina per le auto, la Regione è in grado di dotare gli agenti della Polizia locale di mezzi e strumenti sempre più moderni”.

Nella scelta dei progetti di Polizia locale da sostenere, spiega la vicepresidente, “sono stati premiati quelli che maggiormente puntano a creare collaborazione tra la Polizia locale e la cittadinanza: troppo spesso gli agenti sono visti solo come coloro che fanno le multe invece iniziative come queste dimostrano che il loro impegno per la comunità è vario e diffuso e conferma la vicinanza ai bisogni dei cittadini”.

Per quanto riguarda, infine, i progetti di contrasto all’infiltrazione della criminalità organizzata, conclude Saliera: “l’Emilia-Romagna è terra nemica alla criminalità organizzata soprattutto per l’attività delle istituzioni e dei corpi sociali, ma dobbiamo mantenere vivi i nostri anticorpi e rafforzare la corazza”.

Link

Read Full Post »

L’Assemblea legislativa approva una legge per la promozione della legalità e della semplificazione nel settore edile e delle costruzioni a committenza pubblica e privata

Cantiere edile (4)(24 novembre 2010) Una risposta della Regione Emilia-Romagna all’infiltrazione di imprese legate alla criminalità organizzata. L’Assemblea Legislativa ha, infatti, dato il via libera alla legge regionale per la promozione della legalità e della semplificazione nel settore edile e delle costruzioni a committenza pubblica e privata.

La nuova normativa (Disposizioni per la promozione della legalità e della semplificazione nel settore edile e delle costruzioni a committenza pubblica e privata), punta a valorizzare le imprese virtuose (rimuovendo i comportamenti illegali che alterano il mercato e la libera concorrenza), a semplificare le normative del settore riducendo le pratiche cartacee e l’uso indiscriminato del massimo ribasso d’asta negli appalti, ad aumentare i controlli nei cantieri anche con l’utilizzo delle tecnologie informatiche necessarie per segnalare appalti nei quali possono annidarsi fenomeni di infiltrazione mafiosa, lavoro irregolare e usura.

“La legalità è libertà. Il progetto di legge – ha sottolineato l’assessore regionale alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli – punta a contribuire alla legalità nel nostro territorio, ed è un contributo a una sfida che si vince con l’attenzione e il sostegno compatto delle istituzioni insieme alle forze dell’ordine, alle associazioni di categoria, ai lavoratori sino ai cittadini. Con la nuova legge sarà più facile contrastare i fenomeni di infiltrazione mafiosa, il lavoro irregolare, l’usura, i comportamenti illegali che alterano il mercato e la libera concorrenza”.

Alla base del provvedimento – soprattutto in un momento di forte crisi economica, che colpisce con forza l’edilizia – c’è la valutazione che la struttura del mercato spesso è condizionata dalla presenza di imprese che possono adottare pratiche in grado di alterare le condizioni di concorrenzialità. Tra queste il frequente ricorso a rapporti di subappalto ad imprese non adeguatamente strutturate, l’utilizzo troppo elevato del criterio del prezzo più basso, la scarsa attività di controllo rispetto ai numeri elevati di cantieri sia pubblici, sia privati, le difficoltà nel giungere alla conclusione dell’iter di realizzazione degli interventi edilizi.

Il provvedimento prevede di attuare un sistema integrato di sicurezza territoriale e di qualificazione e di idoneità degli operatori economici nonché delle amministrazioni pubbliche. Prevede anche l’adozione di procedure e di soluzioni finalizzate alla trasparenza, alla semplificazione e razionalizzazione dell’attività amministrativa e degli adempimenti nel settore edile e delle costruzioni a committenza pubblica e privata.
La Regione potrà definire accordi e intese con i soggetti pubblici competenti, consapevoli che la legalità e a semplificazione passano attraverso risposte di sistema. Sono previsti anche accordi per l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata, in accordo alle finalità previste dalle disposizioni normative in materia.

Cantiere edile (1)Dove agisce la nuova legge regionale
La legge regionale prevede un potenziamento dell’attività di controllo nei cantieri edili e di ingegneria civile. In particolare, la Regione definirà secondo criteri di proporzionalità e adeguatezza, con riferimento alla dimensione dei cantieri ovvero alla particolare pericolosità di lavori, le modalità di adozione e di applicazione obbligatoria di sistemi informatici di controllo e registrazione automatica delle presenze autorizzate nei cantieri, al fine di assicurare un più efficace e coordinato esercizio delle attività di vigilanza. Si prevede l’aggiornamento e la pubblicazione dell’elenco delle imprese che si avvalgono dei sistemi informatici di controllo e registrazione. Un altro aspetto relativo al potenziamento e al migliore coordinamento delle attività di controllo, riguarda la promozione tramite accordi dell’adozione di sistemi telematici di rilevazione dei movimenti e dei flussi dei mezzi e dei materiali nei cantieri.

La Regione agevolerà – in collaborazione e in accordo con gli enti competenti – lo svolgimento delle attività delle amministrazioni pubbliche, degli operatori economici e dei cittadini: questo per costituire, aggiornare e rendere consultabile agli aventi diritto la banca dati delle certificazioni (le cosiddette white list o elenchi di merito), rilasciate nell’ambito del territorio regionale, relative alla regolarità contributiva degli operatori economici e alla congruità dell’incidenza della manodopera per contratto affidato. È contemplato anche il supporto informativo per la semplificazione e dematerializzazione degli obblighi di comunicazione in merito: alla notifica preliminare, ai moduli Istat per la rilevazione dei titoli abilitativi per nuovi fabbricati o per ampliamenti di volume di fabbricati preesistenti, ai modelli Gap delle Prefetture, al procedimento e agli endoprocedimenti edilizi (dati catastali, autorizzazioni paesaggistiche e sismiche), e alle procedure negoziate per l’affidamento di contratti pubblici.

La norma recepisce e declina i principi della Commissione europea favorendo il massimo accesso alle procedure di affidamento di lavori, così congiuntamente a forniture o servizi, anche alle piccole imprese.
Si rafforzano inoltre i controlli nel settore dell’edilizia privata sull’inizio e fine lavori nonché sull’avvenuta comunicazione all’ente competente del nominativo dell’impresa esecutrice o delle imprese affidatarie dei lavori per la verifica del regolare adempimento degli obblighi contributivi e previdenziali e delle condizioni di idoneità tecnico-professionale delle imprese, nonché all’avvenuta verifica della dicitura antimafia per rendere efficace il permesso di costruire.

Link

Read Full Post »

FERRARA 21 – 24 SETTEMBRE 2010

Giardini di viale Costituzione (Grattacielo)


La rassegna è organizzata dal Servizio Sicurezza e dal Centro di Mediazione del Comune di Ferrara, insieme a Provincia, enti ed associazioni, in particolare Libera ed Avviso Pubblico. A quest’ultima – rete di Comuni, Province e Regioni che promuove azioni di prevenzione e contrasto all’infiltrazione mafiosa negli enti locali secondo percorsi di educazione alla legalità democratica – sarà assegnata la prima sede nazionale presso uno dei locali alla base del Grattacielo.

Cartina del luogo della Rassegna

Festa della Legalità – prima mattina – Tavola rotonda e inaugurazione sede Libera e Avviso Pubblico intitolata a Rosario Livatino

21-09-2010 09:30
Luogo:
Giardini del Grattacielo
viale della costituzione 4, Ferrara
ORE 9,30
Tavola rotonda sulla legalità con gli amministratori pubblici

Interventi di:

* Marcella Zappaterra, Presidente della Provincia di Ferrara
* Simonetta saliera, Vice Presidente della Regione Emilia Romagna
* Pierpaolo Romani, Coordinatore nazionale di Avviso Pubblico

Moderatrice: Daniela Bighinati, Telestense

ORE 11,30
Inaugurazione nuovi locali al Grattacielo sedi di Libera e Avviso Pubblico e commemorazione del giudice Rosario Livatino

Interventi di:

* don Luigi Ciotti, Presidente di Libera
* Andrea Campinoti, Presidente di Avviso Pubblico
* Vasco Errani, Presidente della Regione Emilia Romagna

ORE 13,00
Pranzo della legalità con i prodotti di Libera Terra

Festa della Legalità – primo pomeriggio e sera – Attività per ragazzi e presentazioni di libri

21-09-2010 16:00
Luogo:
Giardini del Grattacielo
viale della costituzione 4, Ferrara
ORE 16,00
Laboratorio pomeridiano con i ragazzi

ORE 18,00
Presentazione del libro “Avamposto, nella Calabria dei giornalisti infami” (Marsilio editore)

* Interventi gli autori: Roberta Mani e Roberto Rossi
* Letture di Fabio Mangolini

Moderatore: Mao Valpiana, Direttore di Azione Nonviolenta

ORE 21,00
Dibattito sul tema “Legalità e informazione. Quando la parola si fa denuncia.”

Interventi di:

* Pino Maniaci, Direttore di Telejato
* Lorenzo Frigerio, Coordinatore della Fondazione Liberainformazione
* Mario Portanova, scrittore e giornalista di Presadiretta e L’Espresso
* Vincenzo R. Spagnolo, scrittore e giornalista di Avvenire e TV 2000

Moderatrice: Manuela Mareso, Direttrice di Narcomafie

Festa della Legalità – Secondo pomeriggio – Tavola rotonda su “Legalità, lavoro, sfruttamento, cooperazione”

22-09-2010 16:30
Luogo:
Giardini del Grattacielo
viale della costituzione 4, Ferrara
Interventi di:

* Paola Castagnotto, Presidente Centro Donna Giustizia
* Andrea Benini, Vice Presidente Lega Coop Ferrara
* Francesco Foddis, Presidente Gruppo Locale Mons. Filippo Franceschi
* Daniele Lugli, Difensore civico regionale
* Caterina Ferri, Assessore della Provincia di Ferrara

Moderatore: Stefano Ciervo, Nuova Ferrara

Festa della Legalità – Seconda sera – Tavola rotonda su “Economia, Finanza e Legalità”

22-09-2010 21:00
Luogo:
Giardini del Grattacielo
viale della costituzione 4, Ferrara
Interventi di:

* Lino Busà, Presidente di SOS Impresa
* Dario Riccobono, Comitato Addio Pizzo
* Enrico Bini, Presidente CCIAA di Reggio Emilia
* Claudio Bighinati, Presidente giovani industriali di Ferrara

Moderatore: Pietro Raitano, direttore di Altreconomia

Festa della Legalità – Terzo pomeriggio – “Ecomafie: storie e cifre dell’attacco criminale all’ambiente. Presentazione del rapporto Ecomafia 2010″

23-09-2010 10:00
Luogo:
Giardini del Grattacielo
viale della costituzione 4, Ferrara
Interventi di:

* Tiziano Tagliani, Sindaco di Ferrara
* Provvidenza Raimondo, Prefetto di Ferrara
* Antonio Pergolizzi, Legambiente
* Giuseppe Giove, Comandande Regionale del Corpo Forestale dello Stato

Moderatore: Stefano Lolli, Il Resto del Carlino

Ore 13.00
Pranzo della legalità con i prodotti di Libera Terra

Festa della Legalità – Terzo pomeriggio – Cerimonia di intitolazione di una Via a Peppino Impastato, educazione stradale, camminata della legalità

23-09-2010 16:30
Luogo:
Giardini del Grattacielo
viale della costituzione 4, Ferrara
Ore 16.30
Cerimonia di intitolazione di una Via a Peppino Impastato

Interventi di:

* Tiziano Tagliani, Sindaco di Ferrara
* Donato La Muscatella, referente di Libera Ferrara
* Salvo Vitale, Docente di storia e filosofia

ore 16,30 – Giardini del Grattacielo
Laboratorio di educazione stradale in bicicletta a cura della Polizia Municipale di Ferrara

ore 18,30
Camminata della legalità: partenza e arrivo, con musica, ai Giardini del Grattacielo

Festa della Legalità – Terza serata – Tavola rotonda “Il rischio di infiltrazione mafiosa nell’Italia del Nord. Quale prevenzione?”

23-09-2010 21:00
Luogo:
Giardini del Grattacielo
viale della costituzione 4, Ferrara
Interventi di:

* Carlo Negri, GIP presso il Tribunale di Rovigo
* Francesco Maria Caruso, Presidente del Tribunale di Reggio Emilia
* Vittorio Mete, docente presso l’Università di Firenze e Catanzaro

Moderatore: Paolo Boldrini, La Nuova Ferrara

Festa della Legalità – quarto pomeriggio – Tavola rotonda “Il rischio di infiltrazione mafiosa nell’Italia del Nord. Quale prevenzione?”

24-09-2010 17:00
Luogo:
Sala del Consiglio comunale di Ferrara
Piazza del Municipio 2, Ferrara
Presentazione di esperienze di promozione della legalità da parte di Sindaci del nord e del sud Italia

Interventi di:

* Tiziano Tagliani, Sindaco di Ferrara
* Michele Emiliano, Sindaco di Bari
* Gianni Speranza, Sindaco di Lamezia Terme
* Gabriele Santoni, Assessore alla Provincia di Pisa e Vice Presidente di Avviso Pubblico
* Libero Mancuso, coordinatore del gruppo “Legami di legalità” di Avviso Pubblico

Moderatore: Paolo Veronesi, Docente Università di Ferrara

Festa della Legalità – quarta ed ultima sera – Spettacolo “La diritta via. La Costituzione e Dante Alighieri senza distinzione di razza né di lingua” e Concerto del gruppo Sonarte

24-09-2010 20:30
Luogo:
giardini
Piazza del Municipio 2, Ferrara
ore 20,30
Spettacolo “La diritta via. La Costituzione e Dante Alighieri senza distinzione di razza né di lingua” di Giuliano Turone – Regia di Enrico Messina, Musiche di Mirko Lodedo

A seguire, concerto del gruppo Sonarte di Sonia Pico Dìaz

Tra le persone che interverranno: Vasco Errani, Presidente della Regione Emilia Romagna; don Luigi Ciotti, Presidente di Libera; Andrea Campinoti, Presidente di Avviso Pubblico; Pino Maniaci, direttore di Telejato; Manuela Mareso, direttrice di Narcomafie; Roberta Mani e Roberto Rossi, autori del libro Avamposto, Lino Busà, Presidente di SOS Impresa; Dario Riccobono, Comitato Addio Pizzo; Michele Emiliano, Sindaco di Bari; Gianni Speranza, Sindaco di Lamezia Terme; Libero Mancuso, ex magistrato e coordinatore del Gruppo di lavoro “Legami di legalità” di Avviso Pubblico.

file allegato manifesto Festa Legalità.pdf

file allegato pieghevole Festa Legalità.pdf
Il programma completo è consultabile anche ai seguenti link:

http://servizi.comune.fe.it/index.phtml?id=2718

http://avvisopubblico.it/news/ferrara-festa-legalita-2010_080910.shtml

Read Full Post »

Lo prevede un provvedimento che interessa il settore edile e le costruzioni a committenza pubblica e privata. Cosa prevede il progetto di legge

In sintesi

La Giunta regionale ha approvato un progetto di legge per promuovere le legalità e della semplificazione nel settore edile. Il provvedimento prevede di valorizzare le imprese regolari che puntano su qualità e sicurezza del lavoro anche attraverso la riduzione dell’uso del massimo ribasso negli appalti e l’aumento i controlli nei cantieri.
Il progetto di legge
prevede inoltre l’adozione di
procedure finalizzate alla trasparenza e semplificazione dell’attività amministrativa e degli adempimenti nel settore.
Nella notizia si trova il commento assessore regionale alla attività produttive
Gian Carlo Muzzarelli e tra gli approfondimenti i punti principali previsti dal progetto di legge.

Foto di Liviana Banzi, archivio Agenzia informazione e ufficio stampa Giunta Regione Emilia-Romagna (05 agosto 2010) Valorizzare le imprese virtuose, semplificare le normative del settore, pubblico e privato, dell’edilizia e delle costruzioni.
Norme chiare per valorizzare le imprese regolari e far rimanere sul mercato quelle che puntano sulla qualità degli interventi e la sicurezza del lavoro.

Riduzione dell’uso indiscriminato del massimo ribasso d’asta negli appalti, aumento dei controlli nei cantieri, anche con l’utilizzo delle tecnologie informatiche, per segnalare appalti nei quali possono annidarsi fenomeni di infiltrazione mafiosa, lavoro irregolare, usura o comportamenti illegali che alterano il mercato e la libera concorrenza.

Sono questi i principali obiettivi contenuti nel progetto di legge, approvato dalla Giunta regionale, “Disposizioni per la promozione della legalità e della semplificazione nel settore edile e delle costruzioni a committenza pubblica e privata” che nelle prossime settimane inizierà l’iter di approvazione nell’Assemblea legislativa.
Alla base del provvedimento – soprattutto in un momento di forte crisi economica, che tocca, in special modo il settore edilizio – c’è la valutazione che la struttura del mercato spesso è condizionata dalla presenza di imprese che possono adottare pratiche in grado di alterare le condizioni di concorrenzialità.

Tra queste il frequente ricorso a rapporti di subappalto ad imprese non adeguatamente strutturate, l’utilizzo troppo elevato del criterio del prezzo più basso, la scarsa attività di controllo rispetto ai numeri elevati di cantieri sia pubblici, sia privati, le difficoltà nel giungere alla conclusione dell’ iter di realizzazione degli interventi edilizi.

“Nel sub appalto troppo spesso – ha sottolineato l’assessore regionale alla attività produttive Gian Carlo Muzzarelli – si assiste a ‘forzature’ che creano tensioni nelle prestazioni rese, ovvero dei lavori realizzati, aumentando il tasso di incidenti, anche mortali, sui luoghi di lavoro, con alterazione del mercato delle costruzioni, e la diffusione di comportamenti illegali e di infiltrazioni della criminalità organizzata.
Il progetto di legge, agendo sia su un livello di carattere promozionale sia a carattere prescrittivo, punta a contrastare i fenomeni di infiltrazione mafiosa, del lavoro irregolare, dei comportamenti illegali che alterano il mercato e la libera concorrenza e dell’usura”.

Link

Fonte: http://ermes.regione.emilia-romagna.it/notizie/attualita/edlilizia-regione-promuove-legalita-e-semplificazione

Read Full Post »

i-cento-passi.jpg

L’organizzazione non governativa IBO-Italia propone alla cittadinanza il Cineforum “Mafie e Legalità” che si svolgerà alle ore 21 in piazza XXV Aprile a Migliaro (Ferrara) e si protrarrà per tutto il mese di luglio.

Di seguito le proiezioni in programma:

  • Martedì 6 Luglio
    Onda Libera, di M. Pasi, C. Nasi e M. Venieri (Italia/2009, 76′)
    Interverranno i registi
  • Martedì 13 Luglio
    Placido Rizzotto, di Pasquale Scimea (Italia/2000, 110′)
  • Martedì 20 Luglio
    I Cento Passi, di Marco Tullio Giordana (Italia/2000, 104′)
  • Martedì 27 Luglio
    Alla luce del sole, di Roberto Faenza (Italia/2005, 90′)

Per informazioni:
www.iboitalia.org

Fonte: http://www.bandieragialla.it/node/10639

Read Full Post »

La Provincia ha riconosciuto col proprio patrocinio l’importanza e il valore di “Mafie e legalità”, “l’iniziativa che vede insieme – ha spiegato la presidente Marcella Zappaterrai Comuni di Migliarino, Migliaro, Massa Fiscaglia e Ostellato, in collaborazione con l’associazione Ibo Italia e con il coinvolgimento del mondo della scuola.“C’è un grande bisogno di legalità – ha continuato la presidente della Provincia durante la presentazione  – ed è preciso compito delle istituzioni aiutare a diffondere la cultura del rispetto delle regole, della legalità e del rifiuto delle mafie e della criminalità organizzata”.
L’iniziativa giunge quest’anno alla sua terza edizione e ha messo in calendario una serie di date fino all’estate, quando durante il mese di luglio un ciclo di proiezioni (tutte in piazza XXV aprile a Migliaro con inizio alle 21) consentirà al pubblico di vedere alcuni film italiani girati proprio sul tema della criminalità organizzata, come “Onda Libera” (6 luglio), “Placido Rizzotto” (13 luglio), “I Cento Passi” (20 luglio) e “Alla luce del sole” (27 luglio).
Il primo degli appuntamenti è invece in programma per il 24 marzo nella sala civica Falcone Borsellino, con un incontro dal titolo “Mafia e Stato: trattative passate, ambiguità attuali”, con la partecipazione, tra gli altri, del procuratore aggiunto del Tribunale di Palermo, Antonio Ingroia, e di Agnese Moro, figlia del presidente della Democrazia Cristiana assassinato nel 1978. Incontro che sarà replicato la mattina seguente al polo scolastico di Codigoro.
Allo stesso modo ripeterà il proprio intervento anche l’attore teatrale Giulio Cavalli, che proporrà lo spettacolo “A Cento Passi dal Duomo”, sul fenomeno delle mafie al Nord, il 14 aprile alle 21 al teatro Barattoni di Ostellato e la mattina seguente sempre al polo scolastico di Codigoro.
Il 7 maggio alle 21 al teatro Vittoria di Massa Fiscaglia il tema dell’infiltrazione mafiosa in Emilia-Romagna sarà affrontato dal presidente della Regione, Vasco Errani, dalla presidente della Provincia, Marcella Zappaterra, e dal presidente della Camera di Commercio, Carlo Alberto Roncarati e dallo studioso Enzo Ciconte.

Fonte: http://www.provincia.fe.it/?nav=92&news=8677676D51E061C6C12576EB0043204F

Read Full Post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: